Windows 10

Windows 10 Fall Creators Update è la versione di Windows successiva alla Creators Update (rilasciata nell'aprile 2017), è la quinta versione rilasciata dopo la release iniziale del luglio 2015.

Questa versione è disponibile come aggiornamento da tutte le precedenti versioni di Windows 10 (e Windows 7/8.1) e come installazione stand-alone a partire da oggi 17 ottobre; tramite uno strumento gratuito rilasciato da Microsoft è possibile procedere allo scaricamento del file ISO ufficiale della versione Fall Creators Update (versione 1709 build 16299.0) e procedere alla normale installazione, sia come aggiornamento di una versione esistente, sia effettuando una nuova installazione masterizzando su disco DVD il file ISO scaricato o trasferendolo su pendrive USB con il metodo preferito.

Innanzitutto è necessario scaricare lo strumento fornito da Microsoft da questa pagina, (MediaCreationTool) una volta avviato avremo due possibilità: aggiornare l'attuale sistema a Windows 10 Fall Creators Update oppure scaricare il file ISO corrispondente alla versione scelta.

Dopo aver accettato le condizioni di licenza, selezionare una delle due opzioni:

MediaCreationTool

La prima serve, ovviamente, ad aggiornare l'attuale versione di Windows all'ultima disponibile (ovvero la Fall Creators Update), la seconda invece permette di scaricare il file ISO corrispondente alla versione di Windows scelta, sia a 32 bit sia a 64 bit, nella lingua desiderata, in modo da essere conservato ed utilizzato per l'installazione su più PC.

MediaCreationTool

Togliendo il segno di spunta dalla voce Usa le opzioni consigliate per questo PC è possibile scegliere quale versione scaricare e in quale lingua e architettura (è anche possibile ottenere un file ISO che contiene entrambe le versioni a 32 e a 64 bit).

Dopo aver selezionato quale versione scaricare, è sufficiente cliccare su Avanti per procedere alla scelta del tipo di supporto da creare: una chiavetta USB contenente i file di installazione o un file ISO masterizzabile su disco.
Va ricordato che questa operazione è perfettamente legale in quanto permessa da Microsoft, l'attivazione del sistema operativo dipenderà poi dal product key già presente o acquistato dall'utente, in caso di aggiornamento da una versione precedente di Windows 10 non sarà necessario avere un nuovo product key.