nVidia Geforce NOW

nVidia, azienda leader nel settore delle GPU dedicate al gaming e all'ambito professionale, lancia un nuovo servizio di gioco via streaming denominato Geforce NOW, non il servizio attualmente attivabile come abbonamento mensile che permette di giocare a diversi titoli tramite nVidia Shield, ma un servizio similare che permette di giocare ai giochi già acquistati tramite Steam, uPlay e altri client, pur non disponendo di un PC o un notebook adatto ai videogiochi, il servizio si basa infatti sul "cloud gaming", i data center di nVidia sparsi per il globo, elaboreranno la grafica del gioco e invieranno il risultato sotto forma di streaming audio/video al PC dell'utente, non è infatti richiesta l'installazione locale del gioco per usufruire del servizio.

Per funzionare su PC (o su Mac), non è richiesto hardware aggiuntivo all'infuori di una tastiera o un mouse, strumenti predefiniti per il classico videogiocatore PC e non serve possedere un PC di ultima generazione, i requisiti minimi indicano infatti un personal computer equipaggiato con processore Intel Core i3 o equivalente, 4 GB di RAM e una scheda grafica che supporti le DirectX 9; Geforce NOW per PC e Mac è ancora in fase beta, per testarlo, attualmente, è obbligatorio iscriversi in questa pagina ed attendere la conferma da parte di nVidia per essere abilitati e scaricare il software necessario.

C'è da sottolineare che questo servizio di cloud gaming richiede una connessione internet di velocità elevata, si parla dai 25 Mbit in sù, nVidia consiglia comunque una connessione da almeno 50 Mbit consigliata per uno streaming video di alta qualità con basse latenze ed un frame rate elevato, lo streaming audio/video avviene al massimo in risoluzione full HD (1080p) a 60 fotogrammi al secondo.
Il servizio è simile a quello offerto da Steam Link, che, a differenza di Geforce NOW, è una sorta di cloud gaming che non utilizza la connessione internet ma funziona egregiamente bene sulla rete locale, in quanto sfrutta le potenzialità del PC per effettuare lo streaming sul televisore di casa dei giochi installati.

I videogiocatori più accaniti non saranno entusiasti di fronte a Geforce NOW, la preferenza di questi ultimi infatti sarà sempre quella di disporre nel proprio PC di hardware aggiornato per godere della grafica dei giochi in maniera nativa, a risoluzioni più elevate dei 1080p, magari con configurazioni multi-monitor, etc.